Le grandi fabbriche presenti nella zone industriali di ogni città hanno sempre suscitato in me, come in tanti autori del passato, un grande interesse, trovando qualcosa di speciale e affascinante nelle forme degli edifici e, le volte che ho avuto modo di entrare, negli ingranaggi dei macchinari presenti all’interno. Il risultato finale, molto spesso, e’ lo specchio di tutto questo. Un prodotto pronto per essere esposto e venduto.
Il fatto che tutti questi passaggi non siano visibili ai nostri occhi perché svolti all’interno delle mura crea un alone di mistero che, di conseguenza, crea curiosità.
Con queste fotografie vorrei far percepire il mistero e il fascino che si prova di fronte ad una fabbrica. Quello stesso mistero che ci fa venire voglia di entrare per “vedere” cosa succede all’interno.
La fotografia ha la capacita di descrivere questi luoghi che, accarezzati dalla luce, diventano “mostri addomesticati”, la cui bellezza risiede nella loro emarginazione.
La disposizione delle fotografie è volta a dare un certo dinamismo e allo stesso tempo raccontare in ordine cronologico i vari momenti della giornata: dalle prime luci della mattina fino alle luci della notte.




Back to Top